Utilizzo di personale per il servizio di Polizia Municipale. Interrogazione consiliare dei Conss. Simone, Calce ed Imbriglio.

Con delibera n. 26 del 30 aprile 2018 (delibera n. 26 del 30.04.2018 Convenzione Conca e Roccamonfina per vigile urbano), la Giunta comunale procedeva all’approvazione dello schema di convenzione tra il Comune di Roccamonfina ed il Comune di Conca della Campania per l’utilizzo di personale per il servizio di Polizia Municipale.

La Giunta ha inteso autorizzare l’utilizzo in distacco e a tempo parziale presso il Comune di Roccamonfina del Sig. Marco CAPEZZUTO, dipendente del Comune di Conca della Campania, con la qualifica di Assistente di P.M. – Cat. “C” – Livello “C1”, per un massimo di 12 ore settimanali, con decorrenza dalla firma della convenzione e fino al 31/12/2018.

Con delibera n. 30 del 2 maggio 2018 (delibera n. 30 del 02.05.2018 Convenzione Conca e Marzano Appio per vigile urbano COLUCCI), la Giunta comunale procedeva, altresì, all’approvazione dello schema di convenzione tra il Comune di Marzano Appio ed il Comune di Conca della Campania per l’utilizzo di personale per il servizio di Polizia Municipale.

Con tale atto la Giunta ha inteso utilizzare in forma associata l’attività lavorativa del Cap. Enzo Bruno Colucci per 12 ore settimanali cat. D2. Secondo la delibera giuntale “il seppure minimo incremento della spesa si giustifica con l’apporto professionale in termini di competenza, preparazione ed esperienza del Dipendente in convenzione”.

Nella parte motivazionale della delibera si chiarisce che “l’utilizzo in distacco di cui sopra avverrà per un massimo di 18 ore settimanali, con decorrenza dal 01/06/2018 e comunque non prima della firma della convenzione e fino al 31/12/2018, eventualmente rinnovabile con ulteriore deliberazione dei due enti”.

Alla luce di quanto sopra, gli scriventi Consiglieri interrogano il Sindaco per sapere:

 

1)      Quali sono le ragioni sottese al distacco del dipendente Capezzuto;

2)      Quali sono i costi ulteriori che dovranno sostenere le casse comunali a seguito dell’utilizzo del Cap. Colucci, visto che lo stesso appartiene alla categoria D2 mentre il Capezzuto è collocato nella categoria C1, potendosi configurare un danno erariale ;

3)      Quali sono le ragioni per le quali quest’Amministrazione non provvede all’inquadramento full time (36 ore settimanali) del dipendente Capezzuto;

4)      Le ragioni sottese all’utilizzo del Cap. Colucci per lo svolgimento di una attività lavorativa che l’Assistente Capezzuto potrebbe svolgere con la riconosciuta professionalità, tenuto conto del proprio mansionario;

5)      Il numero massimo di ore settimanali concernente l’attività lavorativa del Cap. Colucci nel Comune di Conca della Campania;

6)      Se non ritiene utile procedere alla interlocuzione con la Corte dei Conti regionale al fine di verificare che gli atti posti in essere siano legittimi.

 

Si ringrazia.

Conss. David Lucio SIMONE, Franco CALCE e Lelio IMBRIGLIO

Installazione di pensiline alle fermate dello scuolabus. I Consiglieri Simone e Calce interrogano il Sindaco.

I Consiglieri David Simone e Franco Calce hanno depositato in data odierna un’interrogazione consiliare avente ad oggetto la richiesta di installazione di pensiline alle fermate dello scuolabus.

Leggi l’interrogazione: Interrogazione PENSILINE 26.10.2017

Malfunzionamento della pubblica illuminazione in via Casilina. I Consiglieri Simone e Calce presentano un’interrogazione consiliare.

I Consiglieri comunali David SIMONE e Franco CALCE del Gruppo consiliare Risolleviamo Conca hanno depositato una interrogazione a risposta scritta sullo stato di inefficienza dell’illuminazione pubblica in via Casilina.

Scarica l’interrogazione: Interrogazione Pubblica illuminazione via Casilina 13.10.2017

Interrogazione consiliare sulla mancanza d’acqua nelle frazioni di Vezzara, Tuoripunzoli e Vallecardi.

Un problema, quello della carenza idrica, che si ripropone con cadenza settimanale. Sono diverse le frazioni nelle quali si sono registrati disagi per la mancanza d’acqua.

Per questi motivi, i Consiglieri David SIMONE e Franco CALCE hanno depositato in data odierna un’interrogazione consiliare sulla crisi idrica che colpisce le frazioni di Vezzara, Tuoripunzoli e Vallecardi.

Scarica l’interrogazione: Interrogazione ACQUA Vezzara, Tuoripunzoli e Vallecardi 19.06.2017

 

Crisi dei rifiuti a Conca. Simone e Calce: Bisogna tutelare l’igiene pubblica e la salute dei cittadini.

rifiuti

E’ da giorni che viviamo una vera e propria “crisi dei rifiuti” a Conca. Una situazione intollerabile. Noi vogliamo capire quali sono i motivi che sono alla base dei disservizi che stanno colpendo pesantemente i cittadini di Conca. Quali sono le iniziative che il Sindaco intende porre in atto? E se ritiene che una situazione del genere sia oltremodo tollerabile. E questo nonostante la tassa sui rifiuti sia aumentata l’anno scorso.

Maggiori tasse a fronte di minori servizi.

Per questi motivi abbiamo deciso di presentare un’interrogazione consiliare con la speranza che questa Amministrazione possa avere un sussulto di dignità per il bene di  Conca e dei concani.

Qui di seguito l’interrogazione:

I Consiglieri comunali David Lucio SIMONE e Franco CALCE interrogano il Sindaco per sapere come si configura, di preciso, la raccolta dei rifiuti a Conca della Campania.

Gli scriventi Consiglieri chiedono di ottenere tutta la documentazione relativa ai termini del contratto di servizio con l’ATI SELE NOL s.r.l./TLZ s.r.l. e, ove esistente, le comunicazioni intercorse tra la predetta ditta ed il Sindaco e/o altri esponenti dell’Amministrazione comunale (Consiglieri, Assessori e funzionari) dal momento dell’affidamento del servizio ad oggi.

A tale società, con determina dell’Ufficio tecnico n. 122 del 14 dicembre 2016, è stato affidato il servizio di raccolta differenziata nel territorio comunale di Conca della Campania, nonché il trasporto ed il conferimento dei rifiuti negli impianti di smaltimento e recupero per la durata di 22 mesi.

Con questa interrogazione i sottoscritti Consiglieri comunali affrontano una questione delicata per la cittadinanza di Conca che lamenta ripetuti disservizi, con mancate raccolte dei rifiuti nei giorni e negli orari prefissati dall’Amministrazione comunale.

Tutto ciò premesso, gli scriventi Consiglieri interrogano il Sindaco per sapere quali iniziative concrete intenda porre in atto, anche con urgenza al fine di garantire un servizio efficiente e tutelare ogni aspetto concernente l’igiene pubblica e la salute dei cittadini concani.

Conss. David Lucio SIMONE e Franco CALCE

Castello feudale: un simbolo per Conca della Campania.

castello-foto

Il nostro Gruppo consiliare ha sentito l’esigenza di depositare un’interrogazione consiliare per poter valutare le azioni da intraprendere in ordine ad un eventuale acquisto del Castello feudale. Il Castello, infatti, è stata messo in vendita dall’attuale proprietario e, pertanto, noi crediamo che l’Amministrazione comunale debba farsi carico di una questione che interessa la storia ed il futuro di Conca della Campania.

Qui di seguito potete scaricare la versione integrale dell’interrogazione: interrogazione-castello-feudale-09-11-2016