Divieto dell’uso di acqua potabile nelle frazioni di Orchi, Tuoripunzoli, Vallecardi e Vezzara.

Acqua-non-potabile

Il Sindaco ha emesso in data odierna un’ordinanza relativa al divieto di acqua potabile nelle frazioni di Orchi, Tuoripunzoli, Vallecardi e Vezzara.

Pertanto, invitiamo i cittadini ad evitare l’uso dell’acqua per usi alimentari fino all’emanazione di una nuova ordinanza.

Conss. David Lucio SIMONE e Franco CALCE

Scarica l’ordinanza: ordinanza 1 del 04 02 2016

Acqua e scuola. Richiesta di chiarimenti al Sindaco.

Pubblichiamo qui di seguito la mail inviata in data odierna al Sindaco:

Gentile Sindaco,

Numerosi cittadini continuano a lamentarsi circa la carenza d’acqua nella frazione Piantoli. In data 3 dicembre u.s. il nostro Gruppo presentava una interrogazione consiliare al fine di ricevere maggiori informazioni in merito a tale problema. Ad oggi chiediamo di valutare, in via d’urgenza, l’utilizzo di autobotti per sopperire ai disagi causati dalla mancata erogazione d’acqua.
Restiamo, inoltre, in attesa di ricevere una risposta alla nostra interrogazione nei tempi previsti dal Regolamento comunale.

Un altro problema che ci è stato rappresentato concerne l’eventuale riorganizzazione delle attività scolastiche nel nostro Comune. A tale riguardo chiediamo di essere informati in ordine ai provvedimenti che la sua Amministrazione intenda adottare.

Cordiali saluti.

David SIMONE e Franco CALCE
Gruppo consiliare Risolleviamo Conca

Diritti dei Consiglieri – Art. 43 del D.lgs 267/2000.

L’art. 43 comma 2 del D.lgs 267/2000 recita come segue:

“I consiglieri comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge”.

Gli articoli 26 e 27 del Regolamento comunale disciplinano in modo più chiaro e dettagliato il diritto d’informazione, di accesso agli atti amministrativi ed il rilascio di copie di atti e documenti ai Consiglieri comunali.

Un vera opposizione non può fare a meno di ottenere dagli uffici comunali tutte le informazioni in loro possesso.

Scambio di note tra il Sindaco Di Salvo ed il Cons. Simone:

 PROT. 3570 DEL 07.08.2014 – RISCONTRONOTA DEL 05.08.2014

Comunicazione 7 agosto 2014

Sito istituzionale del Comune di Conca della Campania.

Il Gruppo Risolleviamo Conca ha ripetutamente chiesto al Sindaco di pubblicare, in un’apposita sezione dedicata alle attività dei Consiglieri sul sito istituzionale del Comune, gli atti (interrogazioni, proposte di deliberazioni, ecc.) presentati dagli stessi Consiglieri. Tale richiesta è sempre stata respinta. (PROT. 3202 DEL 14.07.2014 RISCONTRO NOTA NEVE 2.2.2012).

Ancora più grave risulta essere il conferimento, a titolo gratuito, della gestione del sito istituzionale del Comune ad un Consigliere di maggioranza.

PROT. 2953 DEL 27.06.2014 DI SALVO DIEGOG.

PROT. 2255 DEL 15.05.2013 DISPOSIZIONI PER SITO COMUNE CONS. DI SALVO DIEGO G.

In questo modo il “gestore-Consigliere” ha accesso alle statistiche del sito e ad altre informazioni che fanno sorgere in capo allo stesso un vero e proprio conflitto di interessi (funzione pubblica-attività professionale). Lo stesso Consigliere ha poi la facoltà di “effettuare qualsivoglia intervento di manutenzione, modifica ed implementazione dei contenuti del sito”. Pertanto, la nostra richiesta di creare una “bacheca” con gli atti presentati dai Consiglieri dovrebbe avere l’avallo del “gestore-Consigliere”!

Continueremo ad insistere convinti della bontà della nostra proposta.

Scarica la nota del Cons. SIMONE:

RISPOSTA NOTA PROT. 3202 DEL 14 LUGLIO 2014